Circolare paghe Marzo 2022

Il Decreto legge n. 24 del 24 marzo 2022, definito “riaperture” in merito all’emergenza COVID 19.

Il decreto prevede quanto segue:

–          Cessazione stato di emergenza. Dal 30 marzo cessa lo stato di emergenza, pertanto decadono i protocolli e linee guida anticontagio emanate dal governo e le parti sociale e dalla conferenza stato regioni, salvo alcune eccezioni riportate di seguito. Il governo comunque si è riservato la facoltà di emanare eventuali protocolli e linee guida, per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus SARS-CoV-2, con ordinanze del Ministro della salute in base all’andamento dell’epidemia.

–          Isolamento e auto sorveglianza.  Dal 1 aprile rimane in vigore l’isolamento fiduciario domiciliare per coloro che risultano positivi al virus SARS-CoV-2 (sintomatici e asintomatici), l’isolamento termina con l’avvenuta guarigione. Decade invece la quarantena, coloro che hanno avuto contatti stretti con soggetti confermati positivi al SARS-CoV-2, indipendentemente dal contatto, è applicato solo il regime dell’auto sorveglianza, consistente nell’obbligo di indossare dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2, al chiuso o in presenza di assembramenti, al decimo giorno successivo alla data dell’ultimo contatto stretto con soggetti confermati positivi al SARS-CoV-2 e di effettuare un test antigenico rapido o molecolare per la rilevazione di SARS-CoV-2 alla prima comparsa dei sintomi e, se ancora sintomatici, al quinto giorno successivo alla data dell’ultimo contatto. Questa misura rimane in vigore fino alla durata del decreto 31 dicembre 2022.

–          Dispositivi di Protezione Individuale. Fino al 30 aprile è obbligatorio, per i lavoratori, indossare nei luoghi di lavoro al chiuso, mascherine di protezione delle vie respiratorie (anche chirurgiche) escluso il caso in cui il lavoratore possa rispettare l’isolamento “ufficio ad uso esclusivo”. Dal 1 maggio l’obbligo decade.

–          Graduale eliminazione del green pass. Fino al 30 aprile è consentito l’accesso ai luoghi di lavoro ai tutti i soggetti muniti di una delle certificazioni verdi COVID-19 da vaccinazione, guarigione o test, cosiddetto green pass base. Dal 1 maggio l’obbligo decade.

–           Fine dell’obbligo di super green pass per l’accesso ai luoghi di lavoro per gli over 50 ai quali, dal 1° aprile, non sarà più richiesto il green pass rafforzato, ma solo la sua versione base; fino al 30 aprile permarranno però, in caso di mancata esibizione, le sanzioni amministrative vigenti, mentre viene eliminato il rischio, per il lavoratore, della sospensione dallo stipendio.

–          Sorveglianza e tutela lavoratori fragili. Fino al 30 giugno i datori di lavoro pubblici e privati assicurano la sorveglianza sanitaria eccezionale dei lavoratori maggiormente esposti a rischio di contagio definiti fragili, applicando misure di tutela straordinarie quali ad esempio il lavoro agile. Dal 1 luglio l’obbligo decade.

–          Smart Working semplificato  proroga al 30 giugno 2022

 

Decreto Ucraina:

Il decreto prevede quanto segue:

–          Buoni benzina: esenzione fiscale fino  200 euro per il 2022

–          CIGO: a chi spettano le nuove settimane di integrazione salariale

Decreto Sostegni ter

Il decreto-legge approvato prevede, per le imprese turistico-ricettive e gli stabilimenti termali che sospendono o riducono la propria attività dal 1° gennaio 2022 al 31 marzo 2022, la possibilità di fare ricorso ai trattamenti del fondo di integrazione salariale senza pagare la contribuzione addizionale (che di norma è pari al 4% della retribuzione globale spettante al lavoratore per le ore di lavoro non prestate).

Si evidenzia che, a differenza di quanto previsto in passato, non viene prorogata l’integrazione salariale con causale Covid-19, ma viene previsto il ricorso agevolato ai trattamenti ordinari di integrazione salariale, estesi dalla legge di bilancio 2022 alla generalità dei datori di lavoro con dipendenti (cfr. nostre circolari n. 8 e n. 6 del 2022).

Scarica qui l’allegato della Circolare

ASSEGNO NUCLEO FAMILIARE (in riferimento alla circolare 01/2022)

In riferimento alla circolare 01/2022  e nota assegno unico  inviata il 18/01/2022, invitiamo  tutti i datori di lavoro a comunicare ai propri dipendenti :

che la domanda per l’assegno unico deve essere presentata :

  • accedendo dal sito web www.inps.it al servizio “Assegno unico e universale per i figli
    a carico” con SPID almeno di livello 2, Carta di identità elettronica 3.0 (CIE) o Carta
    Nazionale dei Servizi (CNS);
  • contattando il numero verde 803.164 (gratuito da rete fissa) o il numero 06 164.164
    (da rete mobile, con la tariffa applicata dal gestore telefonico);
  • tramite enti di patronato, attraverso i servizi telematici offerti gratuitamente dagli
    stessi.

La domanda deve essere presentata entro   il 30/06/2022  per la corresponsione dell’assegno a partire da marzo 2022 .

Per le domande presentate dopo il 30 giugno 2022, l’assegno decorre dal mese successivo a quello di presentazione della richiesta, pertanto non si avrà  diretto  agli arretrati dell’assegno unico  ,  ma solo al trattamento da agosto 2022.

Esempio:

  • Domanda presentata il 10 giugno 2022. L’INPS paga anche gli assegni di marzo, aprile e maggio
  • Domanda presentata il 5 luglio 2022, il richiedente perde gli arretrati e l’assegno decorre e sarà pagato a partire da agosto 2022.

CIRCOLARE MENSILE – Dicembre 2021

  • DECRETO FISCO – LAVORO (D.L. N. 146 del 21.10.202)
  • QUARANTENA E LAVORATORI FRAGILI (INPS, Messaggio n. 4027 del 18.11.2021)
  • ASSUNZIONE LAVORATORI DISABILI (Ministero del Lavoro, Decreti nn. 193 e 194 del 30.09.2021)
  • AGGIORNAMENTO DEI VALORI CONTRIBUTIVI E RETRIBUTIVI PER L’ANNO 2021
    (INAIL, Circolare n. 32 del 23.11.2021)
  • RIDUZIONE CONTRIBUTIVA PER LE IMPRESE EDILI (Ministero del Lavoro, decreto del 30.09.2021 pubblicato l’ 11.11.2021 – INPS, Circolare n. 181 del 07.12.2021)
  • INTERVENTI GIURISPRUDENZIALI (Corte di Cassazione, Sez. Civile, sentenze nn. 23927 del 29.10.2020, 25053 del 09.11.2020, 26509 del 20.11.2020, 26605 del 23.11.2020 27078 del 26.11.2020 e 28415 del 14.12.2020)
  • COEFFICIENTE DI RIVALUTAZIONE DEL T.F.R.,
  • NOVITA’ LAVORO (Ispettorato Nazionale del Lavoro – Nota n. 1799 del 23.11.2021 – INPS, Circolari nn. 169 del 11.11.2021 e 180 del 01.12.2021 – INPS, Messaggio n. 4034 del 18.11.2021)

CIRCOLARE MENSILE – Novembre 2021

  • COVID 19 – LAVORATORI FRAGILI
    (D.L. n. 111 del 06.08.2021 – INPS, Messaggio n. 3465 del 13.10.2021)
  • SOSPENSIONE DELL’ ATTIVITA’ IMPRENDITORIALE
    (D.L. N. 146 del 21.10.2021 – Ispettorato Nazionale del Lavoro, Circolare n. 3 del 09.11.2021)
  • COVID 19 – ESONERO CONTRIBUTIVO PER L’ ASSUNZIONE DI DONNE
  • LAVORATRICI
    (INPS, Circolare n. 32 del 22.02.2021 – INPS, Messaggio n. 3809 del 05.11.2021)
  • DURC DI CONGRUITA’
  • (Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Decreto n. 143 del 25.06.2021 – G.U. n. 180 del 29.07.2021 – Ispettorato Nazionale del Lavoro, nota n. 5223 del 19.07.2021)
  • INTERVENTI GIURISPRUDENZIALI
  • (Corte di Cassazione, Sez. Civile, sentenze nn. 20466 del 28.09.2020, 20904 del 30.09.2020, 22668 del 19.10.2021, 22998 del 21.10.2020 23385 del 23.10.2020e 24145 del 30.10.2020)
  • NOVITA’ LAVORO
  • (Ministero del Lavoro e Ispettorato Nazionale del Lavoro – Nota Congiunta n. 1659 del 29.10.2021 – Ispettorato Nazionale del Lavoro, Circolare n. 2 del 19.10.2021 – INPS, Messaggio n. 3768 del 03.11.2021)
  • TUR
    (BCE, Comunicato stampa del 28.10.2021)
  • COEFFICIENTE DI RIVALUTAZIONE DEL T.F.R.,

CIRCOLARE MENSILE – Ottobre 2021

  • GREEN PASS
  • ESONERO CONTRIBUTIVO UNDER 36 (INPS, Messaggio n. 3389 del 07.10.2021)
  • CAUSALI NEI CONTRATTI A TEMPO DETERMINATO (Ispettorato Nazionale del Lavoro, Nota n. 1363 del 14.09.2021)
  • LAVORO DEI DISABILI
  • DURC DI CONGRUITA’
  • INTERVENTI GIURISPRUDENZIALI
  • NOVITA’ LAVORO
    (Ispettorato Nazionale del Lavoro, Nota n. 1507 del 06.10.2021 – INPS, Circolare n. 137 del 17.09.2021 – INAIL, Circolare n. 24 del 09.09.2021)
  • TUR (BCE, Comunicato stampa del 09.09.2021)
  • COEFFICIENTE DI RIVALUTAZIONE DEL T.F.R.

CIRCOLARE Gennaio 2022

  • LEGGE DI BILANCIO: NOVITA’ IN TEMA DI RAPPORTO DI LAVORO.
  • COVID 19 – STATO DI EMERGENZA E OBBLIGO DI GREEN PASS RAFFORZATO
  • ASSEGNO UNICO E UNIVERSALE
  • PRESTAZIONI AUTONOME OCCASIONALI
  • COMUNICAZIONE PERIODICA DEI LAVORATORI SOMMINISTRATI
  • AGEVOLAZIONE INAIL – MODELLO OT23 (ex OT24)
  • VARIAZIONE DEL TASSO DI INTERESSE LEGALE
  • AGGIORNAMENTO DEI VALORI CONTRIBUTIVI E RETRIBUTIVI PER L’ANNO 2021
  • NOVITA’ LAVORO
  • TUR
  • COEFFICIENTE DI RIVALUTAZIONE DEL T.F.R.

Allegati alla Circolare:

Nota_Assegno_Unico_Universale_per_Datori_di-lavoro1.pdf

circolarefs-2-def-1.pdf

Lettera_a_firma_congiunta_Assegno_Unico_Universale-1.pdf

CIRCOLARE Settembre 2021

  • QUARANTENA
  • PERIODI DI QUARANTENA E DI ISOLAMENTO
  • SMART WORKING
  • PRESCRIZIONE CONTRIBUTI
  • AMMORTIZZATORI SOCIALI
  • AGEVOLAZIONE INAIL – MODELLO OT23 (ex OT24)
  • INTERVENTI GIURISPRUDENZIALI
  • NOVITA’ LAVORO
  • TUR
  • COEFFICIENTE DI RIVALUTAZIONE DEL T.F.R.

CIRCOLARE GREEN PASS

È approdato in Gazzetta Ufficiale ed è in vigore il decreto legge 21 settembre 2021, n. 127 con cui vengono dettate le disposizioni in vigore, dal 15 ottobre 2021 al 31 dicembre 2021, che impone, dal prossimo 15 ottobre, il possesso del green pass Covid-19 per l’accesso nei luoghi di lavoro pubblici e privati da parte dei lavoratori in forza presso aziende, enti pubblici e che svolgono attività di formazione e volontariato. L’obbligo riguarda inoltre il personale di Autorità indipendenti, Consob, Covip, Banca d’Italia, enti pubblici economici e organi di rilevanza costituzionale e i titolari di cariche elettive o di cariche istituzionali di vertice. Il lavoratore che non si adegua è ritenuto assente ingiustificato e perde il diritto alla retribuzione.